[URevolution][Gurps]Hasta la Revolucion

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

[URevolution][Gurps]Hasta la Revolucion

Messaggio Da Fealoro il Mer Feb 17, 2010 3:20 pm

Recupero anche gli appunti della precedente avventura sulla Rivoluzione Cubana

Hasta la revolucion

Cuba, rivoluzione cubana
Avvenimento interessante: Sbarco della Granma, partono in 82, scoperti da un elicottero, sbarcano in una palude, aiuti dai villaggi, poi vengono traditi e cadono in imboscata, ne scampano 22
Radio Rebelde
Utilizzare Gurps Mass Combat
Gruppo all'interno di una delle colonne
Arrivo in un villaggio reclutamento, confronto con la società cubana

Antefatti:

2 dicembre 1956 sbarco della Granma
5 dicembre 1956 Alegria de Pìo
14 gennaio 1957 Attacco alla caserma La plata
19 gennaio 1957 Arroyo del Infierno (vittoriosi contro Sanchez Mosquera)
Arrivo dei marabuzaleros
febbraio 1957 attacco aereo (Monte Caracas)
feriti vengono lasciati con Guevara
poi devono raggiungere Fidel per Altos de Espinosa

Viaggio tra Monte Caracas e Altos de Espinosa

ad Altos de Espinosa attacco ad una caserma (oppure vengono attaccati)


Gli incontri lungo il viaggio riguardano un piccolo villaggio delle Sierra. Il villaggio in particolare è in mano ad un piccolo gruppo di banditi che si spacciano per ribelli. Non sono un grosso ostacolo, ma la sorpresa è tutto. In più va ricordato che non necessariamente questi banditi combattono fino alla morte, possono scappare o arrendersi. I contadini sono grati, ma dubbiosi, vanno conquistati, altrimenti possono ribellarsi anche contro i Pg. Altro incontro è una colonna dell'esercito di Batista, diretta anch'essa ad Altos.

Molto dipende anche se decidono di marciare velocemente o con cautela, ecc.

Inserire episodio del cagnolino (vedi libro sulla rivoluzine di Che Guevara)


Con loro (PNG):
Hermes Pena Torres
Josè Ponce Diaz
Universo Sanchez


PG


Sei Ernesto de la Serna Guevara, medico argentino, nato nel 1928, e già qualcuno comincia a chiamarti 'Che'. Fidel ti ha convinto a seguirlo a Cuba. Ti sei chiesto più volta perché l'hai fatto, dallo sbarco della Granma all'ultimo attacco aereo sul monte Caracas. E ogni volta ti sei spinto oltre, comprendendo lo spirito che si cela dietro questa rivoluzione. Non è solo Cuba che si sta ribellando, non è solo Batista che state combattendo, ma è il desiderio di un nuovo ordine delle cose che liberi i paesi sudamericani dal dominio delle superpotenze occidentali.
Fidel ha molta fiducia in te, nonostante sia l'unico straniero. Hai anche il sospetto che se ci fossero discussioni sulla tua autorità, sicuramente Fidel ti darebbe il suo appoggio. (cfr Ally tra i vantaggi). Se solo questo asma ti desse un po' di tregua...



Sei Julio Zenon Acosta. Contadino della Sierra, che conosci come le tue tasche. Ti sei unito ai ribelli poco dopo il loro sbarco, nella speranza di dare un futuro più giusto ai tuoi amici, ai tuoi parenti. Sai che hai tolto due braccia forti alla tua hacienda, ma hai tolto solo qualche soldo di profitto al padrone. La vita da guerrigliero è dura, ma i tuoi compagni apprezzano i tuoi sforzi, e anche un po' le tue poesie. Chissà che il comandante Che Guevara riesca ad insegnarti anche a leggere.
...
E poi non è vero che credi a tutto quello che ti dicono.



Sei Camilo Cienfuegos Gorriaràn, nato a L'Avana. Tuo padre era sindacalista, e tu sei addirittura dovuto andare negli USA per cercare lavoro... e non trovarlo. Le cose non potevano andare avanti così, e ti sei unito alla spedizione di Fidel. Sei sbarcato con il Granma, sei sopravvissuto all'attacco di Alegria de Pio, che ha decimato i tuoi compagni. E ora sei qui, per dare una seconda possibilità alla tua patria e ai tuoi compatrioti.
E poi hai sempre la tua buona stella che ti protegge (puoi ritirare un tiro di dadi una volta ogni ora)



Sei Ramiro Valdes, sei con Fidel fin dall'inizio. Hai partecipato all'assalto alla caserma Moncada, sei stato arrestato, processato e condannato. Hai seguito in esilio Fidel in messico, e poi sei tornato a Cuba sulla Granma, a riprendere la lotta contro Batista. E sei sicuro che verrà sconfitto. I tuoi soldati sono pronti, temprati, e lotterete fino alla morte. L'unica cosa che ti turba sono queste voci, un traditore tra la truppa... possibile? Dopo l'attacco sul monte Caracas cominci a pensare che non siano solo voci.



Sei Roberto Rodrigez Fernandez, e sei un contadino. E infatti tutti ti chiamano 'El Vaquerito'. E, per i tutti i diavoli dell'inferno, quello di cui avresti bisogno ora è di un paio di stivali! Da non credersi, andare alla guerra senza gli stivali. La tua vecchia madre morirebbe di nuovo dalle risate a sentire questa storia. E anche la gente del paese, di sicuro. E' deciso, un paio di stivali e poi sei pronto a comandare il plotone scelto suicida!


Sei Eutimio Guerra e sei un contadino... e un traditore. Ne sei cosciente. Dopo l'attacco alla caserma di La Plata sei tornato in città per tua madre malata, o almeno questo è quello che hai detto ai tuoi compagni. Invece sei stato catturato dall'esercito di Batista. Ti hanno offerto dei soldi, ti hanno minacciato, e alla fine hai ceduto. Hai confessato dove si accampavano i ribelli, e appena potrai gli comunicherai i vostri spostamenti. Quando hai visto l'aereo calare sull'accampamento, tu eri distante, un brivido di vergogna ti ha percorso. E ora hai questo revolver in mano, e un taglia sulla testa di Fidel. Tutti quei soldi faranno la tua fortuna, e quella della tua famiglia. Quei soldi ti permetteranno di vivere, la guerriglia no. Chissà che la tua fortuna ti assista almeno in questo momento (puoi ritirare un tiro di dadi una volta ogni ora).



Sei Lidia Doce Sánchez e hai 45 anni. Il prossimo che dice che sei un po' vecchia per fare la guerrigliera si ritroverà una scarpa sul sedere. Hai mandato avanti una panetteria da sola, e cresciuto due figli, facendo fin troppi sacrifici. Adesso basta, è ora di fare qualcosa. Batista è un fantoccio in mano alle potenze straniere, e sta strangolando Cuba. Hai collaborato con il 26 luglio nei movimenti cittadini finché hai potuto. Ora tu e Clodomira avete il fiato della polizia sul collo, e siete venute sulla Sierra, e combatterete a fianco di Fidel. (e ricorda che puoi sempre ritirare un tiro ogni ora)


Sei Clodomira Acosta, hai 20 anni e ora sei nella Sierra Maestra. Saresti al settimo cielo per poter finalmente combattere al fianco di Fidel, se non fosse che siete qui in montagna, tu e Lidia, perché avete rischiato la cattura in città. Non sai come potrete essere d'aiuto qui nella giungla, siete abituate a fare le messaggere, sai come muoverti tra le vie strette dell'Avana o di Santiago, ma hai poca esperienza della vita in montagna. Ma sei abituata alla vita dura, e poi c'e' sempre Lidia, con la sua esperienza, che ti aiuterà. (e poi quando ti impegni le cose sembrano andare per il verso giusto, cfr Serendipity)

Utilizzato GURPS Basic Set più qualche statistica presa da GURPS High Tech per i fucili e per le regole di Hiking. Attenzione particolare a carico e fatica.
avatar
Fealoro
Admin

Data d'iscrizione : 10.03.09

Vedi il profilo dell'utente http://utopia.forumattivo.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum