Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

 :: Forum :: Utopia R

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da dairon il Lun Gen 13, 2014 7:30 pm

"Noooo, il dibattito noooo!"

Ma come potrebbe non esserci a tale ricorrenza? Non pensate di scappare!

Innanzitutto una nota personale, tornando a casa la scena era questa:



Credo davvero che per una volta evitare la cena, specie con l'alcool, sia stata una necessità...

Pro (più o meno specifici di questa edizione): vedere praticamente tutti, che eravamo tanti! Avevo il timore che non ci stessimo bene in sala, invece tutto a posto.

Cibo di qualità e quantità adatta alla ricorrenza, grazie ai cuochi che si fanno il mazzo silenziosi ed efficaci e ancora complimenti al maiale (mi direte dove avete preso quella porchettona).

Cazzo che fighe magliette e dadi, all'inizio non ero del tutto sicuro, ora quasi mi pento di non averne presi altri.

Contro: inesistenti?  Wink 
In realtà ho notato qualche problemino di organizzazione dei posti assegnati (SICURAMENTE causato dal numero elevato e dai problemi di "indecisione" come quelli che ho portato volente o nolente io) ma dovrebbero essere superabili, ne parleremo altrove. In specifico la cosa era che finiva ad esserci gente che non sapeva praticamente niente del gioco e che magari non era granché interessata.

EDIT IMPORTANTE: le foto, le foto, le foto!


Ultima modifica di dairon il Lun Gen 13, 2014 9:02 pm, modificato 3 volte (Motivazione : E che non vi domando le foto?)

dairon

Età : 34
Location : Tra la Fabbrica e la Laguna
Data d'iscrizione : 03.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da DDevil il Lun Gen 13, 2014 8:57 pm

Battuto sul tempo nella creazione del topic post utopico, quale disonore!
Scherzi a parte, voglio ringraziare tutti quelli che hanno partecipato e reso Utopia ciò che è stato...cioè due giorni di gozzoviglia, risate e giochi di ruolo. Sono personalmente molto fiero di come è riuscita questa edizione, ma ovviamente senza chi vi ha partecipato non sarebbe mai stata possibile. Un plauso particolare, come diceva il buon dairon, va ai cuochi che si sono smazzati per creare un'esperienza culinaria coi controfiocchi e senza i quali sarebbe stato impossibile festeggiare in modo degno la decima edizione del nostro ritrovo preferito.
Poter vedere vecchi compagni di gioco e tante facce nuove mi ha fatto immensamente piacere e spero di poter replicare, con un numero di presenze almeno pari a questa anniversary edition.

Che altro dire, grazie a tutti, ed alla prossima  Cool!
avatar
DDevil
Admin

Data d'iscrizione : 16.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Whitedreamer il Lun Gen 13, 2014 9:33 pm

ho le foto! chiunque le voglia mi contatti via pm che passo i link dropbox dove scaricarle direttamente, sono purtroppo solo di domenica, mattina pranzo e pomeriggio
avatar
Whitedreamer

Età : 36
Data d'iscrizione : 16.03.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Leandro il Mer Gen 15, 2014 9:39 am

Finalmente trovo due minuti anch'io per scrivere a riguardo la decima edizione!

Beh che dire...sicuramente una ottima edizione!

Innanzitutto riscontro il gradito ritorno dei gadget utopici.
Sia dadi sia maglietta erano molto belli.

Soprattutto i dadi mi hanno stupito e se anche ne ho presi un bel po', ho invidiato quelli di altri che hanno preso colori che sulla carta immaginavo assurdi, mentre poi erano veramente belli...quindi sono un po' pentito di non averne presi ancora di più e di più vari!

La maglia: non so se avrò il coraggio di metterla per andare in giro per i paesi come faccio con quelle delle vecchie edizioni...le scritte sulla schiena un po' mi imbarazzano...tuttavia è tra le più belle che abbia visto alle convenction e non parlo solo di Utopia ovviamnete (che poi si sa non è una CON)...peccato per quel DnD scritto trooooooooooopppisssiiiiiiimo in grande...(sì lo so...troverete da ridire, ma conoscete la mia ideosincrasia verso quel gioco e l'idea di gioco che porta avanti...ovviamente mia personale opinione non abbiatene a male, non cerco la rissa...).
Comunque maglia moooolto bella!

Capitolo cibo...al solito è già di per se una figata arrivare e poter bere e mangiare fino a sfondarsi e con così poca spesa, ma il pranzo di domenica...ragazzi!...assolutamente ottimo, tanto di cappello a chi si è fatto il mazzo per cucinare Whitedreamer in testa.
Peccato che mi son rimpinzato così tanto da non aver più la forza di mangiare i crostoli a fine serata!!

Un'altra nota positiva è stato il volantino...più lo uso più lo trovo di una utilità estrema e poi quest'anno era veramente graficamente ben fatto...molto bello! e poi ho anche chiesto chi era I.J. della frase citata...questo vi conferma che l'ho guardato per bene! Bello bello!

I giochi: tutto andato alla grande, ma di questo ne parlerò nella discussione apposita.

Le persone? Tutto perfetto! tutte fantastiche! Brava l'organizzazione a trovare 40 e più partecipanti. Vedere facce nuove fa sempre piacere! Plauso particolare a chi viene da lontano. Fantastico il gruppo Torinese e sempre imperdibile il gruppo dei bolognesi (quest'anno 2 + 1)...io senza il rullo compressore non sto bene...e tanto meno senza la certezza che non passerò la notte...in più quest'anno si è aggiunta anche la motosega! Gli altri già lo sanno che li stimo...non serva lo dica citandoli uno ad uno.

Per il resto tutto è filato liscio...che vuoi di più?!?

Brava organizzione! Si vede che avete creduto in quello che avete fatto!

Alcune note dolenti:

principalmente, a mio parere, fastidioso è stato il troppo mancato rispetto degli orari...sgarrare di 10 minuti ci sta, le mezz'ore sono poco rispettose. L'organizzazione dovrebbe essere più draconiana su questo punto.
Inoltre non è bello vedere che c'è chi si ferma per lasciare spazio alla nuova sessione su quel tavolo e chi continua a giocare rubandone.

Inoltre mi è spiaciuto che molte persone dopo il pranzo di domenica siano dovute andare via perdendo una sessione...il pranzo ci stava per festeggiare, però forse era meglio anticipare la sessione del mattino, pranzare dalle 12 alle 14 e far giocare anche la sessione pormeridiana a chi doveva andare via, chiudendo alle 17. Ecco pranzo straordinario, ma non da ripetere in così gran pompa poichè ruba troppo al gioco...magari alla UR20 sì però...;-)

Onestamente ho come l'impressione di aver giocato poco. Mi son riguarto i vecchi volantini  delle altre UR ed ho visto chi si facevano 5 sessione. Ecco la sessione in più alle 4 di questa volta mi è mancata.
E' vero che mi ha fatto comodo svegliarmi un po' più tardi domenica, ma io le 5 sessioni le vorrei fare.
Magari anticipare la chiusura del sabato mangiando una pizza d'asporto direttamente in sala durante il gioco così da finire prima ed avere più ore di sonno verso la domenica?
Correggo quindi quanto scritto nel questionario: sì mi piace cominciare tardi, ma se devo scegliere preferisco bere l'amaro calice e fare una sessione in più svegliandomi presto che stare a letto a poltrire (anche perchè ultimamente gioco solo alle UR).

Ultimi suggerimenti:
1 - filtrare la lista giochi prima dell'evento: avere una lista sterminata, secondo me, fa fare solo confusione.
Preferisco una lista più limitata (max 20-25 giochi tanto ne giocherò max 4 o 5) od una lista per lo meno suddivisa categorie (es: fantasy, orror, demenziali...) così mi so indirizzare.

2 - comunicazione pre evento: l'ho trovata un po' buttata là e sciatta, inoltre ho avuto l'impressione che prima mi si chiede di scegliere in fretta e con larghissimo anticipo e poi il risultato delle mie scelte lo conosco solo a ridosso dell'evento. Non è stato il massimo.

3 - mantenere vivo il forum tra le UR scrivendo anche dei giochi che si fanno coi propri gruppi magari. Bravi aver fatto la pagina g+, ma tra due cose morte ne preferisco una viva. Ecco mi piacerebbe che il forum fosse più vitale.

Concludo con un BRAVI A TUTTI  ed alla prossima!!!


Ultima modifica di Leandro il Ven Gen 17, 2014 7:36 am, modificato 1 volta

_________________
Mirò, quasi in teatro od in agone,
l'aspra tragedia de lo stato umano:
i vari assalti e 'l fero orror di morte,
e i gran giochi del caso e de la sorte.

Avatar: Rogier Van der Weyden (1400 circa - giugno 1464) - "San Michele pesa la anime"
particolare dal polittico del "Giudizio universale" (anno 1450-51) - Hotel Dieu, Beaune
avatar
Leandro
Admin

Data d'iscrizione : 10.03.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da dairon il Mer Gen 15, 2014 10:38 am

Colui che non sopravvive alla notte ha scritto:peccato per quel DnD scritto trooooooooooopppisssiiiiiiimo in grande

Consideralo un Dog Eat Dog scritto sbagliato  Very Happy 

Sono abbastanza d'accordo con la pizza d'asporto. Non sono del tutto sicuro che sia bene "limitarsi" i giochi (se non altro perché non so se ne sarei in grado!) ma si può provare. Sicuramente sarebbe meglio identificarli più "iconicamente", ecco: stavo pensando ad una cosa come qualche serie/romanzo/videogame/razzonesoio di estremamente identificativo per ogni gioco, ci metti la cosa che è quel gioco sempre che sia possibile trovarlo.

Sono indeciso sullo "svegliarsi prima" per mere ragioni geografiche.

Sulla comunicazione credo di aver generato delle vibrazioni nella Forza io, come se avessi invitato gente insicura fino all'ultimo  No forse dovete prendervela più con me che con la Magnifica Organizzazione...

dairon

Età : 34
Location : Tra la Fabbrica e la Laguna
Data d'iscrizione : 03.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da DDevil il Mer Gen 15, 2014 11:03 am

Ringrazio Leandro del feedback, vedere che le persone hanno apprezzato è la cosa più importante per noi. Le osservazioni che fai sono molto giuste e concordo con la maggior parte di esse:

-Orari
La sessione di domenica mattina è iniziata decisamente dopo il previsto. Alle dieci, orario stabilito, mancavano se non erro 4 dei 6 facilitatori previsti e molte persone ai vari tavoli. Come organizzazione chiediamo uno sforzo a rispettare gli orari che altrimenti vanno a penalizzare tutti quanti.

-Pranzo
Sicuramente è stata un'occasione straordinaria, non ripeteremo così in pompa magna a breve, questo ve lo garantiamo Razz

-Giochi
Hai pienamente ragione, e come organizzazione riporteremo in auge le cinque sessioni per Utopia estiva...e chissà, magari anche le sessioni del lunedì!

-Lista giochi
Mi piace molto l'idea di dividerla per genere, la proporrò assolutamente per la prossima edizione

-Comunicazione e forum
Ci stiamo lavorando, speriamo di migliorare ancora visto che margine ce n'è
avatar
DDevil
Admin

Data d'iscrizione : 16.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Argaille il Mer Gen 15, 2014 6:44 pm

scrivo qualcosina pure io, una edizione davvero ben riuscita.....peccato averla solo "sfiorata" nelle parti organizzative finali, vedrò di fare meglio a Utopia estiva (casa permettendo).
passando alle note devo ringraziare il gruppo di Mdt per aver reso l'ULTIMA SESSIONE UTOPICA DI MONDO DI TENEBRA un vero successo...mai avrei sperato di demolire il Tempio di re Salomone  Very Happy.
in ogni caso concordo con Leandro sulle sessioni, dopo aver provato, 5 sono meglio si gioca di più, so che avevo un parere diverso all'inizio ma una volta provato direi che prima era meglio.
Per il resto grazie dei complimenti per la porchetta (in macelleria da me saranno felici) e dico ancora una volta....una grande decima edizione

Argaille

Data d'iscrizione : 26.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da DDevil il Mer Gen 15, 2014 7:56 pm

Argaille ha scritto:l'ULTIMA SESSIONE UTOPICA DI MONDO DI TENEBRA

Non diciamo cazzate U_U
avatar
DDevil
Admin

Data d'iscrizione : 16.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Argaille il Gio Gen 16, 2014 12:52 pm

beh, l'ultima delle mie....

Argaille

Data d'iscrizione : 26.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Leandro il Ven Gen 17, 2014 7:35 am

Un altro suggerimento...perchè non fate i cartellini col nome + nick per tutti?
Così ci si conosce e riconosce meglio.

Mi piacerebbe sentire l'opinione di altri partecipanti...

Pero ora forum morto vs forum vivo 1 - 0

P.S: per Argaille: ma va! che farai MdT anche il prossimo anno! Ormai è istituzionale.

_________________
Mirò, quasi in teatro od in agone,
l'aspra tragedia de lo stato umano:
i vari assalti e 'l fero orror di morte,
e i gran giochi del caso e de la sorte.

Avatar: Rogier Van der Weyden (1400 circa - giugno 1464) - "San Michele pesa la anime"
particolare dal polittico del "Giudizio universale" (anno 1450-51) - Hotel Dieu, Beaune
avatar
Leandro
Admin

Data d'iscrizione : 10.03.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da DDevil il Ven Gen 17, 2014 9:14 am

Alcuni ci avevano fatto notare che per motivi di privacy preferirebbero non associare il loro nome con il loro nick sul forum...anche se sono d'accordo che sapendo con chi si sta parlando sarebbe più facile tenere vivo il forum!
avatar
DDevil
Admin

Data d'iscrizione : 16.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Leandro il Ven Gen 17, 2014 10:09 am

Sono stato io a farvelo notare.
Però...Un conto è su un forum accessibile a tutti comprese le persone non partecipanti al forum, un conto è durante una CON dove si è faccia a faccia e ci si presenta.
Se mi dai la mano e mi dici il tuo nome ormai la privacy è saltata, se hai un tesserino con scritto il nome mi aiuti solo a ricordarlo.
E' una cosa che si fa normalmente.
La privacy va intesa verso i non partecipanti al forum/evento, non verso i partecipanti al forum/evento che per forza di cose si conoscono.

_________________
Mirò, quasi in teatro od in agone,
l'aspra tragedia de lo stato umano:
i vari assalti e 'l fero orror di morte,
e i gran giochi del caso e de la sorte.

Avatar: Rogier Van der Weyden (1400 circa - giugno 1464) - "San Michele pesa la anime"
particolare dal polittico del "Giudizio universale" (anno 1450-51) - Hotel Dieu, Beaune
avatar
Leandro
Admin

Data d'iscrizione : 10.03.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da dairon il Ven Gen 17, 2014 10:45 am

DDevil ha scritto:Alcuni ci avevano fatto notare che per motivi di privacy preferirebbero non associare il loro nome con il loro nick sul forum...anche se sono d'accordo che sapendo con chi si sta parlando sarebbe più facile tenere vivo il forum!

Ma dai, strassada. Il nome almeno ci vuole sul cartellino, ma il nick "anonimo" è abbastanza fuori, IMHO (voglio dire... tanto bene o male i mod sanno chi siamo comunque...).

dairon

Età : 34
Location : Tra la Fabbrica e la Laguna
Data d'iscrizione : 03.08.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Argaille il Ven Gen 17, 2014 12:47 pm

in effetti il cartellino col nick sarebbe figo.....

Argaille

Data d'iscrizione : 26.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Argaille il Ven Gen 17, 2014 12:48 pm

e in ogni caso sulla sessione ero serio  Very Happy Very Happy Very Happy 

Argaille

Data d'iscrizione : 26.07.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Serena il Sab Gen 18, 2014 6:01 pm

Dai Argaille, senza MdT che Utopia sarebbe??

I miei commenti molto brevemente:

Positivo, più o meno tutto, bellissimo il pranzo (cioè ma vogliamo parlare dei simboli di utopia di cioccolato?? Fantastici! Bravo Whitedreamer - che poi ci ha portato anche il servizio fotografico professionale  Embarassed )
Peccato in effetti per alcuni ritardi, e peccato non essere riusciti a concludere la partita di Witch.
Sul numero di sessioni sembra che sia sempre più diviso il confronto tra chi vuole dormire e chi vuole giocare. Non mi pare sia fattibile avere tutto. Io aprezzavo la versione 5 sessioni con partenza verso le 9. Però so di essere controcorrente quando dico che per me le sessioni da 3 ore sono giuste. E' vero che a volte non si riesce a finire in tempo, però credo che nella 4a ora comunque non riuscirei a stare attenta (la domenica ho già problemi con la 3a  Sleep )

Grazie a tutti, ma soprattutto a tuttE - vedere altre donne a Utopia mi fa sentire un po' più normale!
avatar
Serena

Età : 32
Data d'iscrizione : 10.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decima edizione: la X non è mai il punto dove scavare

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 :: Forum :: Utopia R

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum