[RECENSIONE] Cold City

 :: Forum :: Gdr

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

[RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Suna il Ven Lug 24, 2009 8:42 am

Dato che mi è arrivato e ho potuto darci una letta, procedo con la doverosa recensione di questo gioco edito da Contested Ground Studios

Dunque, Cold City è un gdr ambientato nella Berlino del dopoguerra, anni cinquanta. I personaggi rivestono i ruoli di agenti della RPA (Reserve Police Agency), una sorta di polizia internazionale che raccoglie membri di Inghilterra, Francia, America e URSS. Compito della RPA è trovare e assicurare o neutralizzare i risultati degli esperimenti bellici nazisti che si nascondono in giro per una Berlino agli inizi della ricostruzione e ancora devastata dai bombardamenti.
Durante la guerra, infatti, i nazisti erano riusciti a creare armi, modificare geneticamente esseri umani, e creare dei veri e propri portali ad altre dimensioni dalle quali sono entrate cose che nel nostro mondo non dovrebbero esistere (un po' alla Hellboy).
I nostri eroi dovranno quindi scontrarsi con esseri inumani come gli Alternativi (esseri modificati geneticamente per diventare supersoldati, sentinelle e qualsiasi cosa i medici del Terzo Reich giudicassero utile per l'esercito), gli Incursori (creature passate attraverso varchi dimensionali aperti dalle macchine create dagli scienziati del Reich) e i Morti (riportati in vita dalla tecnologia occulta nazista).
La caccia ai mostri però è solo uno sfondo di fronte a quella che è la vera tematica del gioco, ovvero i rapporti di fiducia. Come dicevo, l'RPA è fatta da membri di varie nazioni, per cui fidarsi dei propri colleghi diventa difficile, specie quando sei vittima di stereotipi e la fiducia è qualcosa di difficile da concedere. Ogni nazione e ogni agente ha i suoi obiettivi segreti, e i personaggi si trovano a doversi guardare le spalle dai propri compagni tanto quanto dai pericoli che affrontano.
Ogni personaggio ha un punteggio che simula il livello di fiducia in ciascuno dei colleghi con cui lavora in gruppo. Ogni volta che ha bisogno del loro aiuto e questi glielo danno, guadagna quel punteggio in dadi da tirare in un conflitto.
Se però si decide di tradire quella fiducia, nel tradirla si guadagnano a propria volta dadi nel conflitto in corso. La tentazione di pugnalarsi alle spalle vicendevolmente è quantomai forte, e tuttavia le meccaniche dei conflitti (basate sui tiri di d10), sono tali per cui non si può fare a meno di fidarsi o tradire i propri compagni. Prima o poi succede.
Alla fine di ogni conflitto si può poi aumentare di 1 la fiducia in un proprio compagno o diminuirla di quanto si vuole, anche azzerandola.
Le meccaniche sono piuttosto semplici. Il giocatore tira un numero di dadi pari a una di tre caratteristiche e aggiunge o toglie dadi se ha dei tratti positivi o negativi appropriati al conflitto, e il GM tira a sua volta un certo numero di dadi a seconda del conflitto. Chi fa più successi vince, chi perde perde anche tratti positivi, oppure dadi nelle caratteristiche. La gravità della sconfitta determina l'entità di questo danno. Azzerare un punteggio significa scatenare un "Crisis Point" in cui il personaggio può morire, o impazzire, o altro -comunque cose ben poco piacevoli.

Nel complesso un gioco leggero, dall'ambientazione e dalle tematiche accattivanti e non troppo impegnative, ma che sa tenere sul filo del rasoio i giocatori e soprattutto crea un'atmosfera di backstabbing e di continuo sospetto, con delle meccaniche che incoraggiano e danno un valore ben preciso e immediato alle scelte che si fanno in merito.

Aggiungo che il manuale della nuova edizione (la 1.1) è ricco di spiegazioni su come inquadrare le scene, ripartire le autorità narrative, e non mancano esempi esaustivi. Lo consiglio vivamente a chi è agli inizi del suo approccio ai giochi indie e vuole iniziare con qualcosa di facilmente assimilabile anche ai neofiti e dal divertimento assicurato. In particolare lo consiglio a quei giocatori di Vampiri che amano i complotti l'uno contro l'altro, cosa che in quel gioco si vede spesso, è divertente, ma non è supportato da alcun tipo di meccanica. Se vi divertivate a pugnalare alle spalle i vostri compagni di Coterie, con Cold City vi divertirete dieci volte tanto!
avatar
Suna

Location : Shangri-L.A.
Data d'iscrizione : 21.04.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.chiseledgear.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Whitedreamer il Ven Lug 24, 2009 11:07 am

molto interessante la trama mi piace assai

puoi portarlo a utopia nel tempo buco magari lo sfoglio
avatar
Whitedreamer

Età : 37
Data d'iscrizione : 16.03.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Glenda il Ven Lug 24, 2009 11:44 am

Trama che rientra decisamente nei miei generi, dato che tira in mezzo storia reale, storia alternativa, e rapporti tra personaggi.
Resta da vedere se il sistema è leggero o macchinoso, e quanto spazio lascia alla narrazione...
avatar
Glenda

Età : 43
Location : Fiorentina di nascita, Viareggina di cuore
Data d'iscrizione : 09.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://ucas.forumfree.net/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Antonio il Ven Lug 24, 2009 12:56 pm

Glenda ha scritto:Trama che rientra decisamente nei miei generi, dato che tira in mezzo storia reale, storia alternativa, e rapporti tra personaggi.
Resta da vedere se il sistema è leggero o macchinoso, e quanto spazio lascia alla narrazione...

Glenda pura curiotsità..... mi fai tre esempi di giochi che hai provato che non lasciano spazio alla narrazione???

sul macchinoso posso anche immaginare, ma l'altro aspetto un po' mi perplime Razz Smile
avatar
Antonio

Età : 37
Location : Padova
Data d'iscrizione : 27.04.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Suna il Ven Lug 24, 2009 2:52 pm

Le meccaniche, come ho accennato, sono di una semplicità unica. Hai davvero poco di cui doverti ricordare, al punto forse di essere poco coinvolgenti a parte la questione fiducia, che da sola rende avvincente, secondo me, l'intero gioco. Dovrei provarlo per darti una conferma, tuttavia. Queste sono le mie impressioni ad una prima lettura.

A proposito. Ha ragione Antonio: trovami un gioco che lascia poco spazio alla narrazione. Persino D&D può essere giocato in maniera riccamente narrata senza nulla togliere al gamismo insito. Parlo della quarta edizione, la terza nemmeno la prendo in considerazione come gioco di ruolo (eppure anche lì, spazio per narrare ce n'è non poco.

@Whitedreamer: certo, volentieri! Lo porterò sicuramente. Se avanza spazio potremmo fare anche una mini-sessione. Oppure un giorno ci troviamo e lo proviamo, visto anche quanto tempo è che non ci vediamo. Potremmo organizzare con Zooantropo e Antonio, magari. Che dite?
avatar
Suna

Location : Shangri-L.A.
Data d'iscrizione : 21.04.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.chiseledgear.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Whitedreamer il Ven Lug 24, 2009 3:50 pm

dopo l'overdose di utopia ne parleremo XD
avatar
Whitedreamer

Età : 37
Data d'iscrizione : 16.03.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Glenda il Dom Ago 16, 2009 10:09 am

Forse mi sono espressa male: più che "narrazione" semplice avrei dovuto dire che lascia spazio alla "narrazione dei personaggi"...insomma, storia fortemente influenzata da come sono fatti i personaggi e da come tu li giochi.
D&D secondo me non ne lascia per niente: puoi avere spazio per una buona storia se hai un buon master...ma il sistema non ti porta a lavorare sulla "storia del personaggio" e sulla sua crescita, nè il modo in cui è fatto il tuo personaggio influenza la storia.
Ho trovato invece ad Utopia un gioco che - ovviamente con il tempo necessario - si centrerebbe proprio su questo:Misspent Youth. Lì la storia la costruiscono i "tratti" dei personaggi, e come questi tratti si relazionano tra loro (fino a venire, all'occorrenza, sacrificati per trasformarsi in altro): diventano quindi fondamentali scene in cui i personaggi "ruolano tra loro", volendo anche in assenza di conflitto.
Ah, e ovviamente AiPS, dove addirittura ogni giocatore ha degli spazi in cui narrare come sono andate le cose, e ogni personggio un "problema" da approfondire.
Probabilmente gira così anche Annalise, ma non ho avuto modo di sperimentare a lungo...
avatar
Glenda

Età : 43
Location : Fiorentina di nascita, Viareggina di cuore
Data d'iscrizione : 09.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://ucas.forumfree.net/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Suna il Lun Ago 17, 2009 7:40 am

Beh è pesantemente incentrato sui personaggi e i loro rapporti complicati dalla necessità di mentire e mantenere segreti tra persone che debbono affidare la propria vita gli uni agli altri durante le missioni... e naturalmente eventuali sviluppi.
avatar
Suna

Location : Shangri-L.A.
Data d'iscrizione : 21.04.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.chiseledgear.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Glenda il Lun Ago 17, 2009 7:59 am

Che bello! *_*
Dai, me lo spieghi? Voglio giocare anche io al PBF Embarassed
avatar
Glenda

Età : 43
Location : Fiorentina di nascita, Viareggina di cuore
Data d'iscrizione : 09.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://ucas.forumfree.net/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Suna il Lun Ago 17, 2009 9:03 am

Vedi sopra. Per le regole a breve mando dei pm.
avatar
Suna

Location : Shangri-L.A.
Data d'iscrizione : 21.04.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.chiseledgear.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Glenda il Lun Ago 17, 2009 11:01 am

Urrà! cheers
avatar
Glenda

Età : 43
Location : Fiorentina di nascita, Viareggina di cuore
Data d'iscrizione : 09.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://ucas.forumfree.net/

Tornare in alto Andare in basso

Re: [RECENSIONE] Cold City

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 :: Forum :: Gdr

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum